Pedale Castanese-Verbania – Sito Ufficiale

GLI ANNI 90 E 2000

Con l’inizio degli anni ’90 la societa’ evidenzia un prograssivo consolidamento. Nel ’91 diventa direttore sportivo della squadra superiore Bruno Melina, che inizialmente collabora con Nello Bossi.

Nella stagione ’91 tra gli juniores si distinguono Cristian Benetti, John Colombo, Maurizio Cusimano, Daniele Peroni. Nel ’92 tra gli allievi si fanno notare Massimiliano Bellaria (figlio di Renzo), Ottavio Casiraghi, Stefano Rasotto, Marco Tognon (poi passati juniores) e, tra i giovanissimi, Michele Benetti e Fabbio Mereu. I D.S. che si occupano delle varie categorie sono, oltre a Melina, Franco Peroni, Egidio Paiusco, Giuseppe Fierro.

Nel ’95 si disputa l’ultima notturna, per le categorie esordienti, allievi e juniores.

Con la stagione successiva, dato il numero limitato di corridori rimasti, viene meno la squadra Juniores e quindi alcuni validi elementi devono trasferirsi presso altre Societa’ (ad esempio Bellaria va alla “Bustese”).

Dal ’96 il “Pedale” si serve prendendole a noleggio, delle biciclette costruite da Diano Paccagnella di Turbigo, anche lui ex-corridore, suocero del corridore professionista Gianluca Bortolami, della MAPEI, venuto ad abitare a Castano da alcuni anni.

Dal ’97 la “DEBER” viene affiancata nel ruolo di sponsor principale da un altro partner di rilievo: la Cooperativa edilizia “EST TICINO ’77”


Il presidente T. Baronchelli con Michele Benetti, vincitore del “Chanllenge A. Binda 1999”

Nel ’97 c’e’ una squadra Allievi composta da cinque elementi: Benetti, Donzelli, Navarra, Mereu e Vitrani, che nel suo insieme ottiene risultati apprezzabili conseguendo diversi piazzamenti (37 volte nei primi 10). I ragazzi incominciano a correre anche su pista; qui Benetti ottiene 2 vittorie, e a Settembre, per la prima volta, partecipa ad un ritiro con la Nazionale.

Nel ’98, con il passaggio del limite di eta’, si ricostruisce la squadra Juniores. E’ l’anno di Benetti (classe 1981), che si qualifica primo al compionato italiano di velocita’ olimpica a squadre su pista (a S. Francesco al Campo) ed in luglio partecipa ai Mondiali a Cuba, dove si guadagna una medaglia di bronzo.

Ottima stagione anche quella sucessiva: a Dalmine si riconferma nel titolo di Campione italiano nella velocita’ olimpica a squadre e si piazza al secondo posto nella gara di velocita’ individuale; inoltre vince il “Challenge A. Binda”, corsa a tappe su strada disputatasi in provincia di Varese, e viene convocato con la Nazionale juniores, dapprima per un ritiro in Slovenia e poi per partecipare ai Campionati del Mondo ad Atene.

Qui, il 5 agosto, la squadra italiana costituita da Michele Benetti, Marco Brossa e Nicolo’ Marelli si classifica al secondo posto nella velocita’ olimpica a squadre, lasciandosi sfuggire per soli 2 decimi di secondo il titolo mondiale, conquistato dell’Australia.


Michele Benetti (a destra) con gli azzurri Marco Brossa e Nicolo’ Marelli ai Mondiali Juniores su pista – Atene 5-8-1999

Le vittorie di Benetti in ambito nazionale ed internazionale sono indubbiamente i traguardi piu’ prestigiosi mai conseguiti da un portacolori del “Pedale Castanese” in tutta la storia della nostra Societa’.

Considerando tutto l’arco della sua brillante carriera, a tutt’oggi il bravo e promettente atleta del “Pedale” ha conseguito ben 100 vittorie, di cui 80 su strada e 20 su pista.

Purtroppo il ’99 e’ stato il suo ultimo anno in giallo-blu, dal momento che, con il passaggio di categoria, ha dovoto cambiare Societa’, trasferendosi alla “Vigevanese”.

Per la stagione 2000 il “Pedale” ha sottoscritto un accordo con un’importante societa’ professionistica come la MAPEI, grazie al quale i nostri corridori potranno avvalersi del centro di medicina sportiva di Castellanza e avranno l’opportunita’ di essere inseriti in squadre minori della Societa’.

Fin qui la storia gia’ scritta; riguardo a quella ancora da scrivere, i prestigiosi risultati conseguiti dai ragazzi giallo-blu in questi ultimi anni ci inducono a formulare delle ottimistiche previsioni per il prossimo futuro.
Il “Pedale Castanese”, che sta ritrovando lo splendore del periodo d’oro degli anni ’60, sapra’ sicuramente entrare nel nuovo secolo e nel nuovo millenio con nuove brillanti affermazioni.


La vittoria di Carlo Brusatori a Cardano al Campo (Challange A. Binda) 20-6-1999

Marco Donzelli (primo arrivato) e Fabio Mereu (sesto)
Villa Cortese 17-05-1998


1999 – Vittoria a Vittuone di Michele Benetti.
(ritaglio da quotidiano)


2004: Novara “Coppa Cavallari” Marcello Bertolo primo classificato. 


2004: Gli ultimi metri di Terrenghi sul traguardo di Mozzate. 

 


2005: Castano Primo “Coppa Tre Martiri”
L’impresa di regalare il successo di questa prestigiosa manifestazione al Pedale Castanese è riuscita,
dopo 20 anni di logorante attesa, a Marcello Bertolo.  

Condividi sui Social Network